Pondrano: Presidente del Comitato Consultivo Provinciale I.N.A.I.L.

Nella giornata del 30 marzo e del 1 aprile si è tenuta l’elezione del Presidente e del Vice Presidente per il quadriennio 2021 – 2025 del Comitato Consultivo Provinciale presso l’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro di Alessandria (I.N.A.I.L.).
Sono stati votati all’unanimità dai membri del Comitato Provinciale Nicola Pondrano come Presidente e l’Ing. Fausto Pupo come Vice Presidente.

Nicola Pondrano, figura storica del sindacalismo casalese prosegue il proprio impegno sulle problematiche ambientali e di tutela da danni da lavoro.

Già Presidente del Fondo Vittime Amianto I.N.A.I.L. in Italia dal 2012, impegnerà il Comitato collegialmente a formulare pareri e proposte per un più efficace svolgimento dei servizi dell’Istituto, nell’ambito della provincia con particolare riguardo:

A) All’Istituzione, modifica, trasferimento, soppressione di strutture, o servizi decentrati, ivi compresi i Centri Medico – Legali, tenendo conto della necessità di privilegiare sinergie con Enti Previdenziali o con Enti della Pubblica Amministrazione.

B) Alla disciplina dei rapporti tra l’Istituto e le strutture del Servizio Sanitario Nazionale, con particolare riguardo all’elaborazione e fornitura di dati a fini prevenzionali nonché del relativo monitoraggio nel territorio.

C) All’attuazione da parte dell’Istituto delle proprie politiche sanitarie a livello locale con particolare riguardo:

• All'organizzazione sul territorio del servizio “Prime Cure”
• Allo sviluppo dei rapporti di collaborazione con le Università e Centri Termali
• All’ottimizzazione del servizio nel campo riabilitativo e del reinserimento sociale 
• Al miglioramento della funzione di servizi sociali ed alla sua integrazione con le omologhe funzioni dell’ASL e degli Enti Locali
• Alla tutela globale del lavoratore ed al recupero dell'integrità psico - fisiche del lavoratore infortunato o tecnopatico nel quadro dei livelli essenziali ed integrativi di assistenza

Il Comitato altresì analizza l’andamento del fenomeno infortunistico delle malattie professionali nella provincia anche in base ai dati messi a disposizione dall’Istituto e da altri Enti ritenuti utili per una migliore comprensione del fenomeno stesso onde pervenire a formulare proposte circa gli accorgimenti delle misure di prevenzione più idonee da adottare in sede locale in base alla legislazione vigente.

Il Comitato inoltre propone iniziative per la ricerca epidemiologica e /od in materia di salute e sicurezza sul lavoro nel territorio di competenza; esprime pareri sui risultati delle iniziative intraprese nel territorio provinciale nel campo delle prevenzione.

Analizza l’attuazione dei programmi di incentivazione economico finanziaria verso le imprese che investono in salute e sicurezza sul lavoro al fine di formulare proposte per il relativo miglioramento.

Condividi: Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter