Educazione
15 marzo 2019 - 09:46:00

Delegazione AFeVA in Giappone

__________________________________________________________________________________________________

Delegazione AFeVA in Giappone

Una delegazione di Afeva, composta da Assunta Prato e Nicola Pondrano, è stata invitata a partecipare ad un convegno presso l'università di Kobe, in Giappone, sull'uso del manga (fumetto) come mezzo per sensibilizzare e coinvolgere la popolazione su temi sociali.

Nel pomeriggio del 28, ad Amagasaki, dove sorgeva la Kubota, azienda che produceva condotte in cemento amianto, si è tenuto l'incontro con una delegazione di ex lavoratori e famigliari, guidati dal Presidente dell'associazione delle vittime dell'amianto. Ad Amagasaki si è consumata una strage simile a quella di Casale Monferrato, con circa 600 morti tra lavoratori e cittadini, mentre in tutto il Giappone, secondo un rapporto ufficiale del Governo, il numero di morti alla fine del 2017 è di circa 24.000 casi.
In Giappone la crocidolite fu bandita nel 1974, l'amianto in generale solo nel 2006, anno in cui ven-ne chiusa l'ultima fabbrica di amianto, a Sennan.
Il giorno successivo, presso l'Università di Kobe, si è tenuta un'assemblea aperta al pubblico con i vari rappresentanti delle associazioni giapponesi e i loro legali. Si sono messe a confronto le legislazioni italiana e giapponese in merito alle tutele nei confronti dei cittadini e lavoratori e si sono ricostruite le vicende dei diversi processi. La particolarità della situazione giapponese è che l'azione risarcitoria è stata esercitata nei confronti dello Stato. Sono stati molti i processi risarcitori, anche se non esistono statistiche specifiche.

Domenica 3 marzo infine, nella medesima sede universitaria, si è svolta la presentazione del manga scritto dal professor Matsuda, il cui Il titolo è "ISHINOWATA", che significa "pietra come cotone".
Il manga, oltre alla storia della strage per l'amianto in Giappone, racconta la vicenda di Romana e del nostro processo di Torino, riprendendo molti episodi e scene tratti dal fumetto "Eternit, dissol-venza in bianco", scritto da Assunta Prato e Gea Ferraris e pubblicato da Ediesse nel 2012.

È stata inoltre seguita con molto interesse la descrizione dell'insieme delle attività che Afeva ha svolto in questi anni con le scuole del territorio, dal Concorso Cavalli all'aula Amianto presso l'Istituto Balbo.

In Giappone l'interesse verso le conseguenze dell'amianto è elevato anche a causa dei frequenti terremoti che devastano il territorio e che causano enormi dispersioni nell'aria di polveri dannose e cancerogene.


Romana sulla copertina del "manga" e scene del manga sulla storia di Romana